AAAABem5SjWROT_-NTEdbVKjehmUxBFKOwX6imi7bljqz_-aidzSflYX4cwJNeb_tDQhoSY0N-iq2PButR7VZyf_VNlAWix5cSBlCTVvANdfG6HZRdDd8sqA2It9N94d

 

American Son è un film del 2019 diretto da Kenny Leon, in streaming su Netflix . La pellicola interpretata da Kerry Washington, Steven Pasquale, Jeremy Jordan ed Eugene Lee, è basata sull’omonimo spettacolo di Broadway.

La trama è ambientata nel corso di una notte, nel sud della Florida. Racconta di una madre afroamericana che si rivolge alla polizia in seguito alla scomparsa del figlio adolescente, ma che diventa sempre più sospettosa nei confronti dell’agente con la quale si interfaccia e del quale sono chiare le prevenzioni su base razziale. L’arrivo del marito della donna, di origini irlandesi, non fa che aumentare la tensione, anche perché la relazione matrimoniale è in crisi da tempo.

 

“American Son” è stato presentato nel corso del Toronto International Film Festival 2019, senza convincere pienamente la critica presente. Secondo molti, il difetto principale è che si tratta di una versione filmata dello spettacolo teatrale e che dunque non fa proprie le potenzialità formali del cinema, senza però poter contare su quelle tipiche del teatro, che richiedono la presenza fisica degli spettatori.

Non lo trovo un gran capolavoro, ma un’altra occasione per riflettere su quelli che sono i rapporti razziali in America (e, perchè no, in tutto l’Occidente). Gli ingredienti ci sono tutti: razzismo, sessismo e conflitto generazionale. Un mix forse non completamente analizzato nè sviscerato fino in fondo, ma danno l’idea di quello che è il dramma che continua ad affliggere la società americana.

 

@WizzyLu